architecture du colisé de Rome

I colonnati del Colosseo di Roma sono per ogni piano nel loro stile, dal basso verso l’alto: dorico, ionico e poi corinzio. Ordine che corrisponde al loro aspetto cronologico nella storia ellenico-romana.

L’edificio ha una pianta ellittica, esternamente costituita da un triplo colonnato di ottanta archi in travertino che sono incorniciati da semi-colonne di stile dorico-toscano al piano inferiore, di stile ionico al secondo livello, e di stile corinzio nel terzo.
Sull’attico, decorato con colonne in stile composito, possiamo vedere i fori dai pali che sostenevano la grande tenda (il velum), che serviva a proteggere gli spettatori dal sole e dalla pioggia.
40 scudi di bronzo adornavano l’attico, simboli delle le vittorie militari di Roma con gli scudi dei nemici.

La lunghezza del Colosseo è di 189 metri, per una larghezza di 156 metri. La facciata raggiunge un’altezza di 48 metri. La sua arena centrale è un ovale il cui asse principale misura 86 metri, circondata da un muro alto 4,5 metri, che raggiungeva i primi gradini.

Sono stati utilizzati diversi materiali per la struttura, tra cui il tufo e in particolare il travertino per la facciata. I numerosi fori visibili su di essa furono praticati principalmente nel Medioevo, per recuperare le piastre metalliche che collegavano i blocchi di pietra.

I portici al piano terra davano al pubblico l’accesso alle scale a servizio degli spalti. Sopra gli archi, i numeri romani indicano le diverse aree dell’auditorium.
Gli archi dei primi due livelli erano decorati con 160 statue di bronzo alte 5 metri, che rappresentavano divinità e personaggi mitologici.
I quattro ingressi principali, che non erano numerati, erano riservati a categorie privilegiate, come magistrati o religiosi. Quello settentrionale conduceva alla tribuna imperiale.

Nella parte centrale dell’anfiteatro, le sale sotterranee erano originariamente coperte da assi di legno che costituivano la superficie dell’arena. C’erano macchine, gabbie per animali, magazzini e altri. Quattro corridoi, situati sotto gli ingressi principali, collegavano gli scantinati all’esterno. Uno di loro condusse al Ludus Magnus, la caserma dei gladiatori.

Gli spettacoli erano gratuiti e i posti erano assegnati in base alla classe sociale. Quelli in basso erano in particolare riservati ai senatori o religiosi. Vi sono iscritti i nomi di 195 senatori dell’era di Odoacre (476-483).

Altri articoli sul Colosseo

  • Colosseo ColosseoScopri il Colosseo, gli orari, le informazioni e una visita all’emblematico edificio antico di Roma, l’architettura e la storia dei monumenti della città.
  • Fotografie del Colosseo Fotografie del ColosseoFoto del Colosseo a Roma, visita dell’interno. Viaggi e turismo nella città eterna.