Vergine col bambino, catacombe di priscilla

Maria con il bambino (ricostituzione nel museo della civiltà romana)

Le catacombe di Priscilla sono le meglio conservate della vasta area di sepoltura attraversata dalla Via Salaria.
Il cuore di queste primitive catacombe, tra le più grandi e antiche di Roma, risale alla fine del II secolo d.C., come lo dimostra la presenza di numerose iscrizioni con i nomi di Pietro e Paolo.
Il suo nome deriva dal fatto che il figlio del proprietario, una matrona romana, avrebbe ospitato Santa Priscilla.
La parte più antica, chiamata “cappella greca” a causa di due iscrizioni in lettere greche dipinte di rosso, era originariamente utilizzata come riparo durante il caldo estivo.
Ci sono scene dipinte dell’Antico e del Nuovo Testamento.
Nel terzo secolo fu scavato un secondo livello con un lungo tunnel che portava a una ventina di gallerie. Vicino alla parte antica, è stata dipinta la più antica rappresentazione della vergine con il bambino (la foto qui sopra è una copia ricostituita conservata nel museo della civiltà romana).
Nel IV secolo, una basilica, San Silvestro, fu costruita sulle catacombe, ricostruita più tarde.

Cartina ed indirizzo

Indirizzo : Via Salaria, 430, 00199 Roma RM


Informazioni

Catacombe di Priscilla
Via Salaria, 430, 00199 Roma RM

Visite e orari di apertura
Aperto ogni giorno tranne il lunedì: dalle 9:00 alle 12:00 e dalle 14:00 alle 17:00.
Chiuso lunedì, 25 dicembre, 1 gennaio, domenica di Pasqua e dal 29 luglio al 2 settembre.
I tour sono guidati, con partenze ogni 30 minuti, nelle seguenti lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, tedesco, portoghese e rumeno (per garantire il tour nella lingua desiderata, è necessario prenotare)
Partenza per l’ultima visita: 45 minuti prima dell’orario di chiusura

Biglietti
Intero: € 8,00, ridotto: € 5,00

Fonti e collegamenti per saperne di più