Il Palatino, uno dei sette colli storici di Roma, è uno dei siti più antichi della città.
Alta di 70 metri, ha un lato che si affaccia sul Foro Romano e un altro sul Circo Massimo. È diventato un grande museo a cielo aperto, aperto ai visitatori durante il giorno.

La leggenda narra che Roma fu fondata sul Palatino. Recenti scavi hanno dimostrato che le popolazioni vivevano già lì intorno al 1000 a.C. Secondo la mitologia romana, fu il luogo in cui Romolo e Remo furono trovati dalla lupa che salvò le loro vite. Quando Romolo divenne adulto, fondò lì la “Roma Quadrata” con i pastori di Albalonga. Dopo il famoso rapimento dei Sabini e l’unione con la popolazione dei contadini, questo nucleo ha continuato a crescere costantemente.

Un antico luogo di culto, che sarebbe stato menzionato nella mitologia, è stato recentemente riscoperto durante il restauro dei palazzi palatini, sarebbe la “grotta sacra” dove la lupa raccolse i gemelli.

Più tardi, la collina fu abitata da nobili e ricchi romani, attratti dalla sua splendida posizione. Costruiscono qui le loro ville e i loro palazzi.
Nel 63 a.C. nacque Ottaviano, figlio adottivo di Giulio Cesare, e primo imperatore di Roma con il nome di Augusto. Il suo attaccamento a questo luogo gli ha fatto scegliere il Palatino come luogo per costruire il Palazzo Imperiale. Comprò diverse case, come quella del relatore Ortense, situata vicino alla cosiddetta “casa di Romolo” che sembra esistere ancora nel 31 a.C., per farne un vero e proprio palazzo. Questo “Domus Augustana” fu completato nel 26 a.C.

palatin romeIl portico centrale del palazzo di Augusto era in marmo, ornato da un gruppo di statue gigantesche. Tra i edifici, il primo era una biblioteca molto grande, con opere latine e greche, e al centro una sala di lettura molto grande, ornata con la colossale statua in bronzo di Augusto. L’imperatore organizzava spesso incontri letterari e oratori ai quali partecipavano i migliori scrittori e artisti.
Acanto alla biblioteca sorgeva il Tempio di Apollo, costruito interamente in marmo bianco di Carrara. Di fronte al palazzo c’era un tempio dedicato a Vesta. Oggi, di questo periodo, conserviamo soltanto alcuni resti, quei della Casa di Livia, di cui i meravigliosi affreschi sono conservate nel Museo Romano del Palazzo delle Terme di Diocleziano.

Alla morte di Augusto, i successori vissero nel Palatino, che divenne così la dimora abituale delle famiglie imperiali. L’imperatore Tiberio, successore di Augusto, costruì la Domus Tiberiana, oggi coperta dal Giardino Farnese.
La parte più monumentale del Palatino è il “Palazzo dei Flavi” eretto da Domiziano. Le stanze erano destinate a ricevimenti eccezionali e occasioni solenni. Una basilica era il più importante edificio. Altri ampliamenti della residenza imperiale sono dovuti a Caligola. Nerone costruì la Domus Transitoria e il giardino che collega il Palatino al colle Esquilino. Gli ultimi ampliamenti sono stati realizzati da Settimio Severo.
L’edificio fu demolito da papa Sisto V. Tuttavia, ne rimane oggi una grande terrazza da cui si apre un panorama meraviglioso.
palatin romeSettimio Severo costruì anche i termi, di cui rimangono alcuni resti.
Ci sono anche resti del Pedagogium, dove furono educati i membri della Guardia Imperiale. Lo stadio è un altro edificio indipendente, eretto dall’imperatore Domiziano per giochi atletici e per esercitazioni militari.
Come nel Foro, i palazzi imperiali furono abbandonati quando Roma fu abbandonata.

Nel Medioevo furono costruite fortificazioni e giardini di famiglie benestanti. I Farnese e il Barberini crearono lì parchi e vigneti, tra cui i famosi “Giardini Farnesina” pieni di piante ornamentali.

Oggi, come in molti altri luoghi di Roma, continuano gli scavi sul Palatino.

 

Cartina ed indirizzo

Indirizzo : Palatino, 00186 Roma

Visite et orari

Palatino e Museo Palatino
Roma, Via di San Gregorio 30
Informazioni : +39.06.39967700

Biglietto cumulativo Colosseo / Foro romano e Palatino, valido per un giorno con una sola entrata per sito.
Prezzo intero 16 €
Tariffa ridotta € 2 per i residenti nell’Unione europea tra 18 e 24 anni.
Gratuito per i residenti dell’Unione Europea di età inferiore ai 18 anni e in altri casi.
Vedi sul sito ufficiale, le altre condizioni tariffarie, con l’estensione ai sotterranei o altri luoghi del Foro o del Palatino che possono essere extra.

Orari

Aperto tutti i giorni, tranne il 25 dicembre, 1 gennaio, dalle 8:30 a circa 1 ora prima del tramonto:
– dall’ultima domenica di ottobre al 15 febbraio: chiusura alle 16.30, entrata fino alle 15.30
– dal 16 febbraio al 15 marzo: chiusura alle 17:00, entrata fino alle 16:00
– dal 16 marzo all’ultimo sabato di marzo: chiusura alle 17.30, ingresso fino alle 16.30
– dall’ultima domenica di marzo al 31 agosto: chiusura alle 19.15, entrata fino alle 18.15
– dal 1 settembre al 30 settembre: chiusura alle 19:00, ingresso fino alle 18:00
– dal 1 ° ottobre all’ultimo sabato di ottobre: chiuso alle 18.30, ingresso fino alle 17.30
– 2 giugno: 13: 30-19: 15 (ingresso fino alle 18:15)

Informazioni e prenotazioni: +39.06.39967700

Condizioni per visite specifiche a determinati edifici

  • Casa di Augusto
    Visite guidate : condizioni e prenotazioni sul sito della biglietteria o sul call center dalla Coop : +39 06 399 67 700
  • Casa di Livia
    Visite guidate : condizioni e prenotazioni sul sito della biglietteria o sul call center dalla Coop : +39 06 399 67 700
  • Arcate Severiane
    Aperto al pubblico il martedì e il venerdì, nei seguenti orari (ingressi fino a 30 minuti prima della chiusura)
    – dal 25 ottobre al 15 febbraio: dalle 8:30 alle 16
    – dal 16 febbraio al 15 marzo: dalle 8:30 alle 16:30
    – dal 16 al 29 marzo: dalle 8:30 alle 17:00
    – dal 30 marzo al 31 agosto: dalle 8:30 alle 18:45
    – dal 1 al 30 settembre: dalle 8:30 alle 18:30
    – dall’1 al 24 ottobre: dalle 8:30 alle 18:00

Saperne di più

Palatino nel arte

17 opere di Palatino sono state trovate nella database. Per vederle tutte aprire questo collegamento.
Clica per vedere oltre dipinti e artisti su Palatin in Roma

Articoli sul Palatino

  • Palatino Palatino Il Palatino, uno dei sette colli storici di Roma, è uno dei siti più antichi della città.Alta di 70 metri, ha un lato che si affaccia sul Foro Romano e ...
  • Percorso e fotografie del Palatino Percorso e fotografie del Palatino Vista del lato meridionale del Palatino dal Circo Massimo Domus Flavia (Palazzo ufficiale e pubblico) : Peristilio Domus Flavia : Basilica Jovis Domus Augustana (Palazzo privato) : Stadio Domus Augustana ...
  • La leggendaria fondazione di Roma La leggendaria fondazione di Roma
  • Grotta di Romolo e Remo Martedì 20 novembre 2007, gli archeologi italiani hanno annunciato di aver scoperto una grotta dove, secondo la leggenda, i gemelli Romolo e Remo furono salvati da una lupa. Da adulti ...