palazzo di propaganda fide

Stampa di Giuseppe Vasi (XVIII secolo)

Il Palazzo di Propaganda Fide, proprietà della Santa Sede, ospita la Congregazione per l’Evangelizzazione dei Popoli dal 1626. Si trova a sud di Piazza di Spagna, nel Rione Colonna.

Questo vasto edificio fu progettato su iniziativa di Papa Gregorio XV Ludovisi, ma costruito nel 1620 dal suo successore Urbano VIII Barberini, che assunse Gian Lorenzo Bernini. Fu sostituito nel 1644 da Francesco Borromini, preferito dal nuovo papa Innocenzo X Pamphilj.
L’ultima estensione del palazzo fu costruita sotto Alessandro VII Chigi dal 1655 al 1667.

La facciata sud dell’edificio si affaccia sulla Basilica di Sant’Andrea delle Fratte, la cui cupola e il campanile furono realizzati da Borromini.
La facciata principale fu realizzata da Bernini (1644), mentre la facciata laterale, in via di Propaganda, è di Borromini (1646). Quest’ultima facciata, con spessi pseudo pilastri, mostra curve concave per le finestre e le ali, mentre la parte centrale è convessa, tipica dello stile barocco dell’architetto.
Una cornice separa i due livelli, con un piano che questa volta è concavo.
Con questo “movimento continuo” della facciata, è considerato uno degli esempi più interessanti del architettura barocca a Roma.

L’edificio ospita anche la Cappella dei Re Magi, opera di Borromini.

Cartina ed indirizzo

Indirizzo : Via di Propaganda, 1, 00187 Roma RM, Italie


Informazioni

Palazzo di Propaganda Fide – Museo Missionario
Via di Propaganda, 1

Visita e orari

  • Il museo Missionario è attualmente chiuso per lavori
  • Biglietti : tariffe pieno € 8, ridotto € 6

Fonti e collegamenti