Museo di Roma - Palazzo Braschi

Scalonne d’onore

Il Museo di Roma riunisce una grande varietà di opere d’arte legate alla storia della città dal Medioevo alla prima metà del XX secolo.
Queste opere affrontano vari aspetti della storia culturale, topografica, architettonica, sociale e artistica della capitale italiana. Molti oggetti, mobili, incisioni arricchiscono le collezioni. Viene esposta solo una selezione.
La collezione di dipinti è la più importante, di grande valore documentario, prodotta tra il XVI e il XVIII secolo, per cerimonie ed eventi civili e religiosi.
La scultura è illustrata con opere monumentali, busti, schizzi e modelli di argilla.
Una grande collezione è composta da disegni e acquerelli, stampe, incisioni e libri che testimoniano la storia e l’evoluzione dell’arte grafica e delle sue tecniche dal XVI al XIX secolo. Le opere sono essenzialmente iconografiche e documentarie sulla storia e la topografia della città.

Palazzo Braschi

Situato nel cuore della Roma rinascimentale, tra Piazza Navona e Corso Vittorio Emanuele II, il Palazzo Braschi fu commissionato dall’architetto Cosimo Morelli (1732-1812) per la residenza di Luigi Braschi-Onesti, nipote di Papa Pio VI (1717-1799, eletto papa nel 1775).
Costruito con le ricchezze fornite dal Papa a suo nipote e dall’attribuzione di numerosi privilegi, questo palazzo è una significativa testimonianza del nepotismo pontificio, e l’ultimo, prima dei radicali cambiamenti politici e culturali che seguirono la Rivoluzione francese.

Il Giovane, Assembramento di donne in piazza del Campidoglio, inizio17e

Assembramento di donne in piazza del Campidoglio (Il Giovane, XVIIe)

Fu costruito al posto del Palazzo Orsini, costruito nel XV secolo per Francesco Orsini, prefetto di Roma, e abitato da numerosi cardinali. Il Santobono Caracciolo lo vendette nel 1790 alla famiglia Braschi Onesti.
La costruzione del nuovo palazzo iniziò nel 1792 e fu interrotta durante l’occupazione francese del 1798 – che costò la vita a Pio VI in esilio – e riprese nel 1802. Nel 1804 fu completato lo scalone d’onore, così come il primo piano della cappella attribuita a Valadier.
I problemi economici del duca Luigi Braschi Onesti, morto nel 1816, impedirono il completamento del palazzo.
Venduto allo Stato italiano nel 1871, l’edificio fu utilizzato come sede del Ministero dell’Interno e, più tarde da varie istituzioni fasciste. Molti danni sono stati causati dalla distruzione e dal saccheggio. Dal 1952, ospita il Museo di Roma, e solo nel 1990 la proprietà dell’edificio passò dallo stato alla città di Roma.
Chiuso a causa di pericoli nel 1987, l’edificio ha subito numerosi restauri. È stato parzialmente riaperto nel 2002, per essere completato nel 2010.

Cartina ed indirizzo

Indirizzo : Piazza di San Pantaleo, 10, Piazza Navona, 2 - 00186 Roma RM, Italie


Informazioni

Museo di Roma
Palazzo Braschi
Entrata da Piazza Navona 2, e da Piazza San Pantaleo 10 – 00186 Roma

Orari e biglietti

  • Aperto da martedì a domenica dalle 10 alle 19. Ingressi fino alle 18:00
    Aperto 24 e 31 dicembre dalle 10 alle 14
    Chiuso il lunedì e 1 gennaio, 1 maggio, 25 dicembre
  • Tariffe regolari
    Intero € 9,50; ridotto € 7,50. I prezzi possono essere aumentati in caso di mostre.

Fonti e collegamenti

Galleria, visita

Musée de Rome, Palais BraschiFacciata su Piazza San Pantaleo
musée de rome - Palais Braschimusée de rome - Palais Braschimusée de rome - Palais Braschimusée de rome - Palais Braschimusée de rome - Palais Braschi
Vue sur la Place Navone - musée de rome - Palais Braschi Vista su Piazza Navona
Agostino Tassi, l'albero della cuccagna sulla piazza del campidoglio (1632) Agostino Tassi, l’albero della cuccagna sulla piazza del campidoglio (1632)
Artista del 17e, corteo papale a ponte sant angelo (1637) Artista del 17e, corteo papale a ponte sant’angelo (1637)
Artista della prima meta del 17e, gioco delle bocce alle falde del gianicolo Artista della prima meta del 17e, gioco delle bocce alle falde del gianicolo
Artista del 17e, seconda meta, La peste a trastevere nel 1656 Artista del 17e, seconda meta, La peste a trastevere nel 1656
Circa 1629, Bartholomeus Breemberg, Fantasia di vedute romane Circa 1629, Bartholomeus Breemberg, Fantasia di vedute romane
Charles la Croix, Festa notturna nella darsena di Civitavecchia, 1763 Charles la Croix, Festa notturna nella darsena di Civitavecchia, 1763

Ducros, Vista di pio 6 alle paludi pontine, 1786 Ducros, Vista di pio 6 alle paludi pontine, 1786
Filippo Gagliardi, Visita di Innocenzo X alla fontana dei fiumi a piazza Navona, circa 1651 Filippo Gagliardi, Visita di Innocenzo X alla fontana dei fiumi a piazza Navona, circa 1651
Francesco Coghetti, Trionfo di Ercole, circa 1839 Francesco Coghetti, Trionfo di Ercole, circa 1839
Francesco Podesti, Toletta di Venere, circa 1837 Francesco Podesti, Toletta di Venere, circa 1837
Gaspar van Wittel, Via di Porta Pinciana, circa 1690 Gaspar van Wittel, Via di Porta Pinciana, circa 1690
Hendrik Wommers, Foro Traiano, seconda meta del 16e Hendrik Wommers, Foro Traiano, seconda meta del 16e
Ignoto, Corteo papale a piazza del Campidoglio, meta 17e Ignoto, Corteo papale a piazza del Campidoglio, meta 17e
Il Giovane, Assembramento di donne in piazza del Campidoglio, inizio17e Il Giovane, Assembramento di donne in piazza del Campidoglio, inizio17e
Ippolito Caffi, aquedotto Ippolito Caffi, aquedotto
Ippolito Caffi, arco di druso e porta San Sebastiano, circa 1837 Ippolito Caffi, arco di druso e porta San Sebastiano, circa 1837
Ippolito Caffi, arco di Settimio Severo, 1857 Ippolito Caffi, arco di Settimio Severo, 1857
Ippolito Caffi, bagni di Paolo Emilio, 1857 Ippolito Caffi, bagni di Paolo Emilio, 1857
Ippolito Caffi, Colosseo Ippolito Caffi, Colosseo

Ippolito Caffi, Colosseo Ippolito Caffi, Colosseo
Ippolito Caffi, Festa degli artisti a tor Cervara, 1844 Ippolito Caffi, Festa degli artisti a tor Cervara, 1844
Ippolito Caffi, Piazza di Monte Cavallo del Quirinale, 1847 Ippolito Caffi, Piazza di Monte Cavallo del Quirinale, 1847
Jean le Maire, Veduta fantastica con arco di porto gallo tempio di venere, prima meta del XVIIe Jean le Maire, Veduta fantastica con arco di porto gallo tempio di venere, prima meta del XVIIe
Louis Rouhier, fontana dei fiumi in piazza navona, 1652 Louis Rouhier, fontana dei fiumi in piazza navona, 1652

musée de rome - Palais Braschi Museo di Roma, Hélène

musée de rome - Palais Braschi Museo di Roma, dipinto
musée de rome - Palais Braschi Museo di Roma, dipinto
Pietro Gagliardi, trionfo di Venere, circa 1837 Pietro Gagliardi, trionfo di Venere, circa 1837
Willelm van Nieulandt, veduta di piazza san giovanni in laterano, 1614 Willelm van Nieulandt, veduta di piazza san giovanni in laterano, 1614

Wouters, corteo al quirinale per l'ingresso dell ambasciatore Floriano di Liechtenstein, 1692 Wouters, corteo al quirinale per l’ingresso dell ambasciatore Floriano di Liechtenstein, 1692
Paolo Anesi e Paolo Monaldi, veduta del campidoglio e del foro romano, circa 1770 Paolo Anesi e Paolo Monaldi, veduta del campidoglio e del foro romano, circa 1770