chapelle sixtine, Fresque de la création sur la voûte

Affresco della creazione di Adamo sulla volta

La Cappella Sistina è una delle sale del Palazza Apostolico del Vaticano. È accessibile nei Musei Vaticani.
È famosa per i suoi straordinari affreschi, che gli devono la visita quotidiana di 10.000 turisti.
Dal XV secolo, è il luogo in cui i cardinali riuniti in un conclave eleggono il nuovo papa.
Fu costruita da Sisto IV tra il 1477 e il 1483 su una semplice pianta rettangolare, lunga 40 metri e alta 21 metri. Uno pontile smagliato con marmi separa lo spazio riservato ai chierici.

La volta fu realizzata da Michelangelo tra il 1508 e il 1512. La comanda iniziale era di rappresentare i dodici apostoli, ma l’artista voleva un progetto più ambizioso, che gli fu concesso. Questi sontuosi affreschi illustrano principalmente la Genesi e gli episodi dell’Antico Testamento. Le rappresentazioni dei corpi umani, compresi i loro movimenti, colpiscono per il loro realismo.
Più tardi, Michelangelo dipinse anche il gigante affresco del Giudizio Universale sulla parete di fondo, durante sei anni di lavoro, tra il 1535 e il 1541.

Gli affreschi sulle pareti furono prodotti da diversi importanti artisti dal 1473 come Le Perugino, Botticelli, Ghirlandaio, Rosseli, Signorelli. Illustrano scene della vita di Mosè e di Cristo.

La volta

La serie di episodi della Genesi rappresentati inizia con La creazione tra cui la Separazione della luce dalle tenebre, seguita dalla Creazione di Adamo in cui Dio tende la mano al primo Uomo per infondergli la vita, dalla storia di ‘Adamo ed Eva, poi la storia di Noè.
Tra i pannelli, gli atleti nudi (gli ignudi) che sostengono medaglioni raffiguranti scene del Libro dei Re, sono stati spesso criticati, il loro significato è oggetto di controversie.

Alla base della struttura architettonica, dodici visionari tra cui sette profeti e cinque sibille siedono su troni monumentali. Sotto, gli antenati di Cristo si trovano nelle curve e nelle lunette. Sui pendenti dei quattro angoli sono raffigurati episodi della salvezza del popolo di Israele.

Giudizio universale

Dettaglio del Giudizio Universale, Cappella Sistina

Dettaglio del Giudizio Universale

L’affresco del Giudizio Universale sulla parete dell’altare fu commissionato da papa Clemente VII e inaugurata dal suo successore Paolo III il 1 ° novembre 1541. Il lavoro di Michelangelo durò sei anni.

Dopo il soggiorno a Firenze, dove Michelangelo era in conflitto con il Papa, Clemente VII lo perdonò e gli ordinò di decorare le due pareti alle estremità della cappella, con la caduta degli angeli ribelli e Il giudizio universale.
Questo progetto sarebbe sembrato troppo sconvolgente all’artista, che era anche impegnato a finire la tomba di Giulio II. Tuttavia, Paolo III che successe a Clemente VII nominò Michelangelo architetto, pittore e scultore del Vaticano, spingendo così l’artista a realizzare il suo lavoro. Verrà eseguito solo l’ultimo giudizio. La caduta degli angeli ribelli è affidata a Matteo da Lecce, ma non è stata effettuata.

L’affresco si estende per 20 metri in altezza su 10 metri in larghezza. È pieno di elementi, con una visione torturata, insolita, diversa dalle rappresentazioni tradizionali.
La figura di Cristo è insolita, in uomo atletico, da cui il potere emerge più che la misericordia.
Quasi 400 personaggi compongono il lavoro. Inizialmente erano completamente nudi, incluso Cristo. Ciò causò scandalo e Paolo IV chiese a Daniele da Volterra di velarli. Altre vele furono aggiunte successivamente nel XVII e XX secolo sotto Pio XI.

Visita virtuale

Visita virtuale della Cappella Sistina
Visita virtuale della Cappella Sistina

la chapelle sixtine - fresques

Condizioni di visita

MUSEI VATICANI
Entrata dal Viale Vaticano
Accesso dal Metro Ottavianno

Aperture

  • Dal lunedì al sabato dalle 9:00 alle 18:00
  • La biglietteria chiude alle 16:00. Uscita dalle sale previste 30 minuti prima della chiusura.
  • Domenica chiuso, tranne l’ultima domenica di ogni mese, in cui l’ingresso è gratuito, dalle 9:00 alle 14:00 (ingresso fino alle 12:30), e se ciò non coincide con un giorno festivo.
  • Chiuso i giorni festivi del Vaticano : calendario 2020

Tariffe

  • Tariffa intero € 17,00, ridotto € 8,00
  • Prenotazione online € 4,00 – Audioguida € 7,00 – Audioguida per bambini € 5,00
    Tariffa scuola ridotta: € 4,00 – prenotazione € 2,00

Collegamenti

Cartina ed indirizzo

Indirizzo : 00120 Vatican City, État de la Cité du Vatican

Sale dei Musei Vaticani

  • Musei Vaticani I Musei Vaticani, di incomparabile ricchezza, comprendono non solo opere, sculture, affreschi, mosaici, oggetti che ci raggiungono dall’antichità egizia ai ...
  • Cappella Sistina Scoperta della Cappella Sistina a Roma, la cui volta fu realizzata da Michelangelo nel XVI secolo, situata nei palazzi pontificali ...
  • Stanze di Raffaello Le stanze di Raffaello in Vaticano furono affrescate nel XVI secolo sotto la direzione di Raffaello. Ci sono grandi opere ...
  • Visita dei Musei Vaticani Percorso dei musei vaticani: musei Chiaramonti e Pio-Clementino (antichità), pinacoteca, stanze di Raffaello e cappella Sistina, galleria delle carte geografiche.Visita ...
  • Museo Gregoriano Profano e Museo Pio-Cristiano Il museo Pio-Cristiano conserva statue, numerosi sarcofagi, scritti e manufatti che vanno dal II al VI secolo d.C. Si interessa ...
  • Pinacoteca vaticana La Pinacoteca Vaticana è principalmente dedicata a pittori e scuole italiane come Raffaello, Giotto, Caravaggio o da Vinci.Questa “nuova pinacoteca” ...
  • Museo Pio-Clementino Commissionato dai Papi Clemente XIV (1769-1774) e Pio VI (1775-1799), questo museo era destinato a ospitare capolavori greci e romani ...
  • Museo Chiaramonti Il Museo Chiaramonti, installato da Pio VII Chiaramonti (1800-1823), contiene busti e statue romane. Ha quasi un migliaio di sculture, ...
  • Museo Gregoriano Etrusco Il Museo Gregoriano Etrusco fu fondato nel 1837 da Papa Gregorio XVI per ospitare i reperti degli scavi archeologici iniziati ...
  • Galleria delle carte geografiche La galleria delle carte geografiche conserva una quarantina di carte dipinte che rappresentano le regioni italiane e i possedimenti della ...